Luigi Parisella

Leggi il nostro programma elettorale

Clicca Qui

Per un nuovo inizio...


“Riscossa Fondana” con Luigi Parisella è nel cuore della città.
Gli effetti del sasso nello stagno. Aria nuova nella città.
Alle corde la gerarchia del potere assoluto.
A maggio il colpo finale!
Nell’arco di pochi mesi un fascio di illuminanti segnali promanano da una città il cui stato anestetizzante, di dormiente rassegnazione, alcun varco di uscita sembrava potesse offrire.
Il tessuto sociale, civile, economico, mortificato da un sistema di potere assoluto, imprigionato in una “rete di reti” inestricabile, espanda nei gangli vitali della comunità, risultava del tutto fiaccato, stremato, in uno stato di sofferente agonia.
Ma…il sasso lanciato nel mese di luglio scorso da Luigi Parisella con “Riscossa fondana” sta avendo effetti di bonifica di questo stagno paludoso, di risveglio nelle coscienze cittadine, di consapevolezza civica. Nella città si respira “aria nuova”.
La “proposta civica” di Luigi Parisella ha subito suscitato interesse, fiducia, speranza, in tutti coloro che vogliono essere all’ora di questa città, essere coscienti del ruolo che gli compete a sorreggere un progetto di cosi nobile valore.
Un messaggio, quello di Luigi Parisella, che ha prodotto uno scossone imprevedibile anche nell’ambito delle stesse forze politiche, degli attori locali, affinchè la nostra città, il governo di essa, non possa essere barattata, penalizzata, da giochi di potere spartitorio con altri comuni, con la Regione Lazio, ed oltre.
Fondi non può essere degradata ad una sorta di “protettorato” di ”colonia”, di forze ed interessi estranei.
Il rifiuto di questa logica aberrante da parte del gruppo dirigente locale della Lega di Fondi mostra i segni, i valori di una elevata consapevolezza che mette alle corde gli stessi dirigenti regionali e nazionali che avallano scelte mortificanti, ingiustificabili.
Nelle elezioni comunali di maggio risulta benefico da parte dei cittadini fondani sferrare il colpo finale a chi ancora ritiene di tenere ostaggio la nostra città di un potere arbitrario, assoluto.

Candidato a Sindaco

Candidati al Consiglio Comunale